Feed RSS

Casetta della strega di Hansel e Gretel

Inserito il

Attila e Gengis Khan sono a volte mono-maniaci. E’ da un po’ che mi chiedono a ripetizione la storia di Hansel e Gretel (che ci è stata regalata perché io la trovo veramente terribile… ma se ha una presa così forte su di loro ci sarà un motivo).

Siccome domani è la Befana un dolce a tema “strega” ci stava bene e devo dire che la casetta della strega di Hansel e Gretel si presta bene come idea. Siccome a mamma non piace il pan di zenzero (per la disperazione di papà che invece l’adora)… abbiamo fatto la casetta in biscotto.

Quindi, primo passaggio la pasta biscotto (non troppo dolce che poi con le decorazioni viene stucchevole).

Ingredienti:

600 g farina “00”
300 g burro ammorbidito
50 g cacao in polvere
150 g zucchero semolato
3 uova

Mescolare la farina, il cacao e lo zucchero in una ciotola. Unire il burro ammorbidito e tagliato a cubetti e lavorare l’impasto fino ad ottenere delle briciole. Aggiungere le uova una dopo l’altra e lavorare velocemente. Formare una palla liscia e mettere in frigo per 30 minuti.

Fatta riposare la pasta biscotto, l’ho stesa con il mattarello allo spessore di circa 5 mm. Usando un piatto per torta di quelli che si trovano al supermercato a poco prezzo, ho ritagliato un disco di 30 cm di diametro: questa era la base della casetta.

00_disco di base.resized

Sempre con la pasta biscotto stesa allo stesso spessore ho ritagliato i pezzi della casetta (un fronte, un retro, due laterali, due parti di tetto, la porta e la scopetta decorativa). Ecco qui sotto un file .pdf con lo schema delle varie parti della casetta: si stampa, si ricalca su carta-forno e si ritaglia usando un coltello appuntito.

schema

01_retro.resized

02_retro, laterale e porta.resized

Una volta ritagliati i vari pezzi, li ho messi su una placca ricoperta di carta da forno e si cuoce in forno preriscaldato a 180°C per 15 minuti.

03_sulla placca prima di cuocere.resized

Con gli avanzi, si possono fare delle decorazioni per la casetta e dei biscottini per la merenda… ma piccolo Gengis Khan non ha gradito molto: troppo poco dolci.

04_biscotti con gli avanzi.resized

Ecco come risultano i vari pezzi cotti.

05_parti della casetta cotte.resized

A questo punto la parte divertente: la decorazione!! Si prepara la glassa montando con le fruste (o la meravigliosa planetaria che vi hanno regalato per il vostro compleanno se siete fortunelli come me) 250 g di zucchero a velo e un albume d’uovo.

06_la glassa.resized

Si colora in verde, rosso e giallo una piccola quantità e con la siringa da pasticcere (o la sac a poche che però io non so usare) si decora a piacere.

07_parti della casetta decorate con la glassa.resized

Adesso si tratta di montare il tutto. Il nostro cemento per tenere in piedi la struttura? 100 g di cioccolato fondente fuso e applicato dove necessario con un pennello!

Per sostenere la casetta si usano 8 wafer disposti come nella foto qui sotto e “incollati” al biscotto e tra loro con la cioccolata.

08_struttura interna.resized

Nota bene: suggerisco di lasciar raffreddare bene la cioccolata dopo aver montato la base della casetta (meglio se la si lascia una nottata e si riprende la mattina dopo) e solo dopo si può procedere a montare i due laterali del tetto. Non chiedetemi come l’ho scoperto… ahimé!

Per il resto delle decorazioni si può usare qualsiasi cosa: codette, palline di zucchero, smarties, biscottini, granella di nocciole… e basta attaccare le varie cose con la cioccolata.

09_casetta davanti.resized

10_casetta di lato.resized

Ecco alcuni particolari:

11_particolare 1.resized

12_particolare 2.resized

13_particolare 3.resized

Ci doveva andare anche un comignolo fatto con i wafer o i marshmallow (o tutti e due)– ma a quel punto ero cotta e ho deciso che andava bene così!

Ieri, sono venuti Dario e Alessio e abbiamo celebrato smontando il tutto allegramente. E’ stato divertentissimo, come al solito.

🙂

Informazioni su proffabbri

Sono la mamma di due bimbi spettacolari e l’insegnante di scuola media di un po’ di pesti deliziose. Mi diletto a pasticciare con le mani quando il tempo ed i miei amori me lo permettono.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...