Feed RSS

Tutorial: Calla (calla lily) passo a passo

Inserito il

Sabato è il compleanno di mia suocera e sto pensando di farle una torta decorata in stile romantico (romantic cake) anche se io non amo molto quel genere di decorazione.

Come topper voglio mettere delle calle che ho cominciato a fare e mentre le facevo ho fatto le foto: ecco quindi pronto il tutorial! La base del tutorial l’ho presa dal sito della Wilton (in inglese) perché ho usato gli strumenti del kit che mi ha portato mio fratello dagli Stati Uniti. L’ho però cambiato e arricchito di alcune cose che ho imparato nel tempo facendo i fiori di pasta di zucchero.

Gli strumenti che ho usato io sono quelli del kit ma sono assolutamente sostituibili con altre cose più facili da reperire e più a buon mercato (l’unico strumento che secondo me è veramente necessario è il “ball tool”, lo strumento punte a palla per assottigliare i petali dei fiori e dargli un aspetto naturale).

Per prima cosa si deve stendere la pasta di zucchero bianca piuttosto sottile: si può usare il mattarello con lo spaziatore rosa (2-3 millimetri) oppure andare ad occhio con un mattarello normale.

Stesa la pasta così sottile si usa il tagliabiscotti di forma a cuore, se lo si ha, oppure si disegna un cuore sulla carta e si segue la sagoma di carta per formare il petalo della calla.

Una volta ritagliato il cuore, bisogna mettere il petalo a forma di cuore su un supporto morbido, io ho usato quello del kit più sottile ma va bene anche un canovaccio asciutto. Con lo strumento punte a palla si assottiglia  il bordo del petalo. Si tiene lo strumento come se fosse una matita e si poggia sul bordo del petalo: la maggior parte della sferetta si deve trovare sul supporto morbido e solo una parte sul petalo.

Si deve far scivolare la sferetta lungo tutto il bordo rendendolo sottile: lo strumento deve toccare solo il bordo esterno.

Nel kit della Wilton c’è anche un cono che serve per mettere a seccare le calle, ma si può facilmente costruirne uno anche con la carta o il cartoncino. Qualunque sia il supporto, esso va spolverato di zucchero a velo o amido di mais per evitare che la calla si attacchi. Si posiziona il petalo in modo che la parte larga del cuore sia sulla punta del cono e la punta del cuore sia alla base.

A questo punto si bagna uno dei due lembi con poca acqua e si sovrappongono a formare il fiore a forma di cono.

Con le dita si sollevano un pochino i lembi del petalo per dargli un aspetto più naturale.

Si può ulteriormente assottigliare il bordo usando le dita.

Adesso si mette da parte il corpo del fiore e ci si dedica al pistillo. Sul sito della Wilton dà un sistema per essere sicuri di farlo delle dimensioni appropriate al fiore. Se uno ha occhio lo può fare anche regolandosi da solo. Qui metto il sistema “misurato” della Wilton ma nove volte su dieci io mi regolo da me.

Si stende un pezzo di pasta di zucchero gialla usando lo spessore viola per il mattarellino (6-7 millimetri).

Nel kit ci sono tre tagliabiscotti di metallo di forma circolare. Si deve prendere quello con il diametro intermedio (circa 4 cm).

Con questo tagliabiscotti si taglia un cerchio di pdz gialla.

Questo cerchio si taglia quindi a metà.

Si prende una delle due metà e si lavora in una palletta. La palletta va poi allungata fino a circa 3 cm per formare il pistillo della calla.

A questo punto si colora un pochino di zucchero di giallo per formare il polline. Basta mettere un po’ di zucchero semolato in una tazzina, mettere poco colorante giallo in gel (io ho usato il giallo oro) e mescolare con uno stuzzicadenti.

Si inumidisce il pistillo per tre quarti e poi si rotola nello zucchero colorato.

Si mette da parte anche il pistillo a seccare e ci si dedica alla base del calice della calla. Si stende di nuovo con lo spessore sottile (spaziatore rosa, 2-3 millimetri) un pezzetto di pasta di zucchero verde.

Di nuovo con il taglia biscotti medio di diametro circa 5 cm si ritaglia un cerchio…

…e di nuovo si taglia a metà. Questa volta però non si deve appallottolare ma va preso un semicerchio così com’è.

Si deve a questo punto posizionare il centro del lato dritto dalla parte opposta di dove si chiude il petalo della calla; il lato curvo invece deve poggiare sul fiore. Si avvolge il semicerchio intorno la base del fiore e si preme con le dita per attaccare (se non basta, inumidire con poca acqua).

Si deve cercare di sovrapporre la chiusura della calla con la chiusura della base per quanto possibile.

Di nuovo si mette da parte a far seccare e quando tutto è bello solido si compone il fiore finito mettendo il pistillo al centro del calice della calla.

La calla è pronta per essere usata come decorazione. Se piace si può spolverizzare con la polvere perlescente oppure si possono spennellare solo i bordi con quella verde non perlescente (che io non sono ancora riuscita a trovare però!).

Per la torta di mia suocera intendo usarne tre così come sono.

🙂

Informazioni su proffabbri

Sono la mamma di due bimbi spettacolari e l’insegnante di scuola media di un po’ di pesti deliziose. Mi diletto a pasticciare con le mani quando il tempo ed i miei amori me lo permettono.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...