Feed RSS

Tutorial zainetto per la visita al bioparco

Inserito il

Dopo l’indigestione di pasta di zucchero recente mi sono dedicata di nuovo un pochino al cucito e ho ripreso in mano il progetto degli zainetti per la visita al bioparco con zio Diego.

Lo zainetto di piccolo Attila era già stato completato:

 

 

 

 

 

 

 

In questi giorni ho finito di ricamare tutte le targhette dei piccoli partecipanti.

A questo punto non mi resta altro che cucire tutti gli zainetti. Di buona lena l’altro pomeriggio durante il pisolino di piccolo Attila e piccolo Gengis Khan ne ho realizzato uno… e ho fatto le foto di quello che andavo facendo.

Il tutorial si trova già nel post di chica and jo da cui ho tratto l’idea e io qui mi sono limitata a tradurlo con le cose che ho fatto io.

Per fare uno zainetto sono necessari due rettangoli di stoffa (a piacere) delle dimensioni di 35 cm di larghezza e 40 cm di altezza e due cordoncini della misura di circa 1.50 m l’uno (3 m in tutto). Le targhette ricamate sono un optional e alla confezione dello zainetto non sono necessarie.

La prima cosa da fare è misurare la quantità di stoffa necessaria. Basterà usare una riga e una matita per preparare i due rettangoli.

Una volta preparate le misure bisogna ritagliare la stoffa.

Mi fermo un attimo per dire: ma quanto sono belle e comode le forbici che mi ha regalato la mia mamma che sono ricoperte in titanio e sono affilatissime e leggere??🙂

Una volta tagliata la prima pezza, io l’ho usata come “stampo” per la seconda senza bisogno di riprendere di nuovo le misure.

A questo punto si devono mettere le due pezze in modo che la parte senza il disegno si tocchi (rovescio contro). I rettangoli devono essere sistemati così da avere il lato da 35 cm in alto e in basso e i lati da 40 cm a destra e a sinistra. Dall’alto si devono misurare 7,5 cm e si deve segnare  con uno spillo.

Si deve ripetere la stessa cosa anche dal lato opposto.

Gli spilli servono a sapere dove si deve iniziare a cucire e dove si deve smettere, perché si devono lasciare non cuciti proprio i primi 7-8 centimetri in alto dei due pezzi di stoffa.

A partire dagli spilli si cuciono i tre lati dello zainetto: i due laterali e quello in basso, lasciando quello in alto (a anche i primi 7-8 centimetri dei due laterali) non cucito.

Quando sono stati cuciti i tre lati, bisogna ritagliare i bordi quanto più possibile vicino alla cucitura senza rischiare di tagliarla.

Quindi bisogna rivoltare lo zainetto e scambiare il dentro con il fuori.

Mi fermo di nuovo: se si decide di mettere la targhetta con il nome, bisogna posizionarla in modo che il suo bordo coincida con il bordo della pezza di stoffa. La targhetta deve però giacere interamente sulla pezza e deve essere cucita insieme ad essa:

Ok… con lo zainetto ora al contrario, bisogna cucire di nuovo lungo gli stessi tre lati di prima. Bisogna solo fare attenzione a cucire in modo da inglobare completamente i bordi della prima cucitura, che si trovano ora all’interno.

La ragione per fare questa doppia cucitura è di fare un “french seam”, che nasconde completamente i bordi sfrangiati e dà un aspetto pulito sia all’interno che all’esterno dello zainetto.

E’ora di preparare la taschina in alto in cui si accomoderà il cordino. Si mette lo zainetto al rovescio (la parte interna fuori) e si deve fare una piccola piega di mezzo centimetro in alto e stirarla per mantenerla in posizione.

A questo punto di ripiega il lato superiore verso il basso in modo che il bordo stirato arrivi dove abbiamo posizionato gli spilli inizialmente, nel punto in cui abbiamo iniziato e finito la cucitura. Si mettono degli spilli per fermare la stoffa: è pronta la taschina per il nostro cordino.

Nella foto si vede solo un lato ma il lavoro va ripetuto anche per l’altro. I lati della nostra taschina a questo punto hanno le frange che si vedono: con il dito basta spingerere le frange dentro la taschina e poi inserire uno spillo per tenerle in posizione.

 

 

 

 

 

 

Quando si inseriscono gli spilli, bisogna fare attenzione a non farli passare sia per il davanti che per il retro dello zainetto: lo zainetto si deve ancora aprire anche con gli spilli inseriti.

E’ ora di cucire! dobbiamo chiudere la nostra taschina: basta seguire la linea che abbiamo creato con gli spilli e il gioco è fatto. Con il braccio della macchina per cucire libero, come quando si deve fare un orlo a un pantalone, una lunga linea dritta e la taschina è a posto.🙂

Quando si arriva all’apertura dall’altro lato, si deve continuare a cucire dritto e non si devono richiudere i fori: è da lì che passerà il cordino.

 

 

 

 

 

 

A questo punto il corpo dello zainetto è finito (e non ci si sente già un po’ orgogliosi?? :-))

Ora, la macchina per cucire può essere riposta, specie se nel frattempo piccolo Attila e piccolo Gengis Khan si sono svegliati e sono determinati a spingere tutti i bottoni possibile e smontare tutte quelle interessantissime rotelle… eh eh eh

Mentre il papà tiene a bada i pargoli, si può procedere a inserire nei due angoli in basso i passanti per il cordino. Non ho fatto il tutorial per come si mettono i passanti perché il mio amore mi ha minacciato di divorzio se non mi davo una mossa a finire😛.

Vi metto un file che spiega come fare, ma io ho fatto il buco per l’occhiello SENZA la fustella, semplicemente usando le forbici e ho usato il martello invece del torchio per chiuderlo… giuro che funziona lo stesso!🙂

(a questo punto peraltro l’attenzione di piccolo Attila era stata stornata sulla visione della Sirenetta, di cui ormai conosciamo le battute a memoria, e quella di piccolo Gengis Khan era inesorabilmente settata su di me mentre il papà procedeva all’inserimento degli occhielli-passanti)

 

 

 

 

 

 

Ci siamo quasi: manca solo da inserire il cordino e lo zainetto è completo! Si inserisce una spilla da balia o un attache in fondo al cordino in modo che sia comodo da inserire e condurre nelle tasche appena cucite.

E si fa passare dentro la tasca davanti da destra a sinistra e poi nella tasca dietro da sinistra a destra.

In modo speculare l’altro cordino passa nella tasca davanti da sinistra a destra e in quella dietro da destra a sinistra.

Per capirci i due cordini passano nelle tasche secondo lo schema riportato qui di seguito.

 

 

 

 

 

 

Si prendono ore le due estremità del cordino che si trovano dallo stesso lato (quelle a destra o quelle a sinistra) e si fanno passare nell’occhiello in basso. Si legano con un nodo dopo che sono state inserite e si taglia l’eventuale eccesso.

Si fa lo stesso dall’altro lato e yippie! lo zainetto è fatto ( e il matrimonio è salvo!)….🙂

 

Informazioni su proffabbri

Sono la mamma di due bimbi spettacolari e l’insegnante di scuola media di un po’ di pesti deliziose. Mi diletto a pasticciare con le mani quando il tempo ed i miei amori me lo permettono.

Una risposta »

  1. saranno i bambini più fashion di tutto il bioparco!

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...