Feed RSS

Compleanno di mia nonna

Inserito il

Non ci sono solo i compleanni dei figli ma anche quelli dei nonni e capita che la mia sia nata qualche giorno dopo piccolo Attila.

Non ho la forza di fare una torta complessa ma ho deciso di fare una torta di semplice decorazione con fiori: una “romantic cake”, come la chiamano gli americani.

Metterò tre rose sbocciate che sono i suoi tre nipoti grandi (tutti over 30), una rosellina più piccola che è l’ultimo nipote (lo zietto di piccolo Attila e piccolo Gengis Khan che ha solo 4 anni) e un bocciolo per il nipote che sta per arrivare.

Per le rose sbocciate ho deciso di fare un tutorial anche se sulla rete se ne trovano a iosa sulle rose: non mi pare di averne visti in italiano però…

Si inizia con una pallina di pasta di zucchero.

Questa va sagomata a forma di cono piuttosto puntito e diventerà il supporto per tutti i petali successivi.

Per i petali bisogna stendere un pochina di pasta di zucchero abbastanza sottile: io ho usato il mattarellino con gli spaziatori rosa che corrispondono a 1/8 di pollice (tra i due e i tre millimetri di spessore). Funziona altrettanto bene un mattarello normale e una valutazione “a occhio” di quanto è grossa la pasta.

Con il tagliabiscotti rotondo di diametro circa 3 cm, si ritagliano dei dischi che formeranno i petali della rosa.

A questo punto, bisogna mettere i cerchietti su un pezzetto di gommapiuma (o supporto morbido analogo) e con lo strumento punta a sfera si deve assottigliare la parte centrale del petalo.

Quindi con lo stesso strumento, si deve assottigliare anche il bordo mettendo la pallina dello strumento per metà sul petalo e per metà fuori.

Il petalo è ora pronto, con il pennello intinto in acqua si deve bagnare il centro del petalo e lo si deve avvolgere attorno al cono preparato precedentemente.

Il secondo petalo va lavorato come il primo e dopo averlo lavorato va incollato sul bocciolo posizionandolo in modo che il suo centro coincida con il bordo del primo petalo (i due petali si avvolgono uno sull’altro).

Per il terzo petalo, quando lo si attacca bisogna lasciare un lembo del petalo scostato rispetto al bocciolo.

In questo modo il petalo successivo deve essere inserito sotto il bordo sollevato che va poi ripiegato su quello appena messo. (Per fare solo il bocciolo invece che la rosa sbocciata questo terzo passaggio è l’ultimo e il petalo va attaccato completamente).

Si prosegue con altri petali fino a quando la rosa non ha la dimensione voluta (io ne ho messi 8).

 

 

 

 

 

 

Per mettere la rosa a seccare senza che perda la propria forma si possono usare gli appositi sostegni che vengono venduti ma più semplicemente si può usare uno strappo di scottex arrotolato e annodato.

Si inserisce la rosa nel suo sostegno e la si lascia a seccare.

In precedenza avevo già preparato qualche rosa, con le margherite e le foglie di decorazione.

Una volta seccate le rose, si usa un pennello secco (non intinto in acqua) per spargere un pochina di polvere perlescente (io ho scelto quella color bronzo)  e dare alla rosa un tocco di colore. L’effetto del bronzo è più bello visto dal vero: in ogni caso le altre due rose voglio provare a farle perlate. L’ideale sarebbe il colorante in polvere rosa… ma non ce l’ho😛

Informazioni su proffabbri

Sono la mamma di due bimbi spettacolari e l’insegnante di scuola media di un po’ di pesti deliziose. Mi diletto a pasticciare con le mani quando il tempo ed i miei amori me lo permettono.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...