Feed RSS

Ancora feltro: il porta-kindle

Inserito il

Sempre mio fratello è andato per lavoro negli USA e questa volta mi ha riportato indietro una cosa che per molto tempo pensavo non mi sarebbe piaciuta e di cui invece mi sono innamorata perdutamente: il kindle.

Pensavo che il fascino del libro, l’esperienza che è anche sensoriale (e per me olfattiva) della lettura non potesse in nessun modo essere replicata da una cosa così secca e fredda come un e-book reader.

E invece mi sbagliavo: il kindle ha una tecnologia (e-ink) che rende la lettura assolutamente analoga a quella di una pagina scritta. Non ti stanca come fa uno schermo retro-illuminato, tanto che il kindle al buio non si legge perché ci vuole una fonte di luce esterna (proprio come un libro).

Tuttavia, è leggero, è compatto, è adattabile alle tue esigenze (puoi sistemare la grandezza dei caratteri e della pagina secondo quello che vuoi, puoi leggere orizzontalmente o verticalmente) e si tiene in una mano sola… e con una mano sola puoi “girare” le pagine. C’è un vocabolario incorporato (nel mio è ovviamente inglese ma chi lo compra qui immagino lo avrà in italiano): quando non sai o non ricordi una parola puoi passare direttamente alla sua definizione per poi tornare alla lettura.

Se solo penso a tutti gli anni in cui la mia mamma mi urlava dietro perché rovinavo i cappotti mettendo nelle loro tasche i pesanti tomi che leggevo nei viaggi di andata e ritorno sulla metro!

Naturalmente, una volta avuto l’oggetto in mano e avendo per casa Attila e Gengis Khan urgeva un sistema per proteggerlo. Siccome mio fratello spesso dice che sono un “pinguino” perché mi faccio prendere in giro facilmente, la scelta era fatta, il kindle avrebbe avuto una copertura a forma di pinguino!

E’ tutto interamente cucito a mano e fatto in pannolenci nero con gli inserti degli occhi e della pettorina bianchi e il becco un po’ più resistente in feltro arancione. La chiusura è un pezzetto di velcro.

Lo schema è come sempre opera del mio amore ma non riesco più a trovarlo nel computer e questo implica che probabilmente l’ho buttato via…sorry!

La parte più difficile è stata di nuovo l’imbottitura… ma alla fine ce l’ho comunque in qualche modo fatta! Ed eccolo li il mio bellissimo kindle nel mio pinguino porta-kindle🙂

Informazioni su proffabbri

Sono la mamma di due bimbi spettacolari e l’insegnante di scuola media di un po’ di pesti deliziose. Mi diletto a pasticciare con le mani quando il tempo ed i miei amori me lo permettono.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...