Feed RSS

Portaocchiali all’uncinetto

Inserito il

Un paio di settimane fa è stato il compleanno di un amico che porta gli occhiali.

Lui non ama molto ricevere regali e trova che ci sia un certo atteggiamento consumistico in questa ossessione a comprare per un compleanno, a misurare un affetto con un oggetto, a spendere e dare magari senza nemmeno averci messo pensiero o tempo.

Trovo quello che dice molto sensato ma da sempre sono una a cui piace fare regali per il compleanno, spenderci del tempo e dei pensieri, cercare una cosa giusta per una data persona. Nel suo caso mi è sembrato che se gli avessi fatto qualcosa di piccolo fatto con le mie mani, avrebbe potuto avere piacere.

Così ho deciso di fargli un portaocchiali all’uncinetto, con un inserto con l’iniziale del suo nome e una fodera all’interno per proteggere le lenti dalla ruvidezza del filo di cotone lavorato.

Come al solito mi sono rivolta a internet e ho trovato un tutorial, che ho seguito per il corpo del portaocchiali ma ho modificato per la sua chiusura e anche per la fodera.

Il tutorial è qui.

Nel tutorial si fa il portaocchiali (o portauncinetti) a 5 colori alternati e lavorati su 5 fili. Io ne ho usati due soli e senza alternarli: un blu e un azzurro. Per la chiusura ho scelto di scalare un punto da tutti e due i lati della lavorazione fino ad arrivare ad avere un solo punto così da ottenere una chiusura triangolare. Ho rifinito tutti i lati a punto basso e ho utilizzato un bottone a pressione cucito alla lavorazione al posto del bottone e dell’occhiello.

La fodera l’ho ritagliata usando il portaocchiali come sagoma e cucita con la macchina da cucire, facendo per primo l’orlo in alto e poi il corpo in un’unica lunga fila di punti. Ho poi ritagliato l’eccesso di stoffa andando più vicino possibile alla cucitura facendo attenzione a non tagliare però qualche punto.

Per attaccare la fodera al portaocchiali ho usato un tutorial che mi ha dato Sabrina e che però è stampato su carta quindi non so da dove viene.

L’inserto è ricamato su tela aida bianca e cucito al corpo con punto a giorno e bordi sfrangiati. Lo schema della lettera l’ho trovato su uno degli inserti di marzo della rivista “Mani di Fata”… ma nel frattempo ho anche scoperto un programma per Linux (KXstitch) che ti permette di caricare un’immagine e convertirla in uno schema a punto croce di grandezza desiderata e completo di legenda dei colori con filati DMC, Anchor o Perlé! Intendo usarlo per un mio prossimo progetto in corso…🙂

Informazioni su proffabbri

Sono la mamma di due bimbi spettacolari e l’insegnante di scuola media di un po’ di pesti deliziose. Mi diletto a pasticciare con le mani quando il tempo ed i miei amori me lo permettono.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...