Feed RSS

Parliamo di… colla e strumenti da lavoro

Inserito il

COLLA

La pasta di zucchero deve in qualche modo essere attaccata alla torta. Gli americani lo fanno usando come collante la “buttercream” o crema di burro. Io quella roba lì non la uso: non mi piace per niente!! Loro la usano addirittura per farcirci le torte, aromatizzandola in vari modi (usando l’estratto di vaniglia, il limone o la cioccolata) ma vuoi mettere una bella crema pasticcera??

Inizialmente, girovagando in internet, avevo trovato che si poteva usare anche la marmellata (occhio, non la confettura che ha i pezzettoni). Si fa fatica a trovare la marmellata oggi giorno perché tutti preferiscono i pezzi: nulla che un buon mini-pimer non possa risolvere. Eh eh eh…una bella frullata alla confettura et voilà! ecco pronta la marmellata.
Ancora adesso la parte in cui si ricopre il dolce con il “collante” prima di mettere sopra la pasta di zucchero o il marshmallow fondant è per me la più noiosa in assoluto, ma con la marmellata era pure un’impresa: ti sporchi da per tutto e si sporca pure il piatto di appoggio che è poi difficile da ripulire per dare un bell’aspetto alla presentazione della torta.
Rimettiti in giro su internet ma non se ne usciva: doveva essere l’odiata crema di burro o la pasticciosissima marmellata. Se non che, ecco che la mia mono-mania prende di nuovo il sopravvento e mi compro una rivista che si chiama “torte spettacolari”, bimestrale a 9.90 euro (si lo so, uno sproposito, ma ero curiosa), e lì emerge la soluzione con un fantastico eufemismo: “una nota crema alla nocciola”. Ma certo! La Nutella… perché non pensarci prima?? Quella è praticamente la nostra crema di burro e cacao… a riprova che anche quando facciamo porcherie riusciamo a farle buone! Gh…
Da allora non l’ho più abbandonata: ricoprire la torta è ancora una noia e un lavoraccio ma è molto più semplice da spatolare la nutella che la marmellata e poi il sapore…mmmm.

C’è poi il problema di attaccare le decorazioni in pasta di zucchero alla base in pdz. Ma qui la soluzione è facile (specie se te l’hanno detto al corso e tu questa volta hai dato retta): la pdz si attacca con l’acqua, come si scopre ben presto se non si fa attenzione in cucina a dove si lavora o se lo si fa con piccolo Attila e piccolo Gengis Khan tra i piedi che vogliono toccare la qualsiasi! Sarà sufficiente una piccola goccia su un pennellino per le decorazioni piccole e per quelle un po’ più grandi che quindi necessitano di una “colla” a tenuta migliore ecco la ricetta:

Due parti zucchero a velo (14 grammi)

Una parte acqua bollita (7 grammi)

STRUMENTI

Riprendiamo l’ultima torta vista:

e stavolta guardiamo le decorazioni: ebbene si, mio fratello era andato negli States per lavoro e mi ha riportato lo “student kit” che si usa nei corsi della Wilton di cake design. Strumenti e strumentini che non sono strettamente indispensabili perché tutto si può fare anche usando altre cose e in modo alternativo (basta fare un giro su youtube e si trova di tutto) ma che poter acquistare per un prezzo modico assai e usare mi ha dato grande soddisfazione.

I tre fiori di questa torta sono il prodotto del loro utilizzo:

 

Informazioni su proffabbri

Sono la mamma di due bimbi spettacolari e l’insegnante di scuola media di un po’ di pesti deliziose. Mi diletto a pasticciare con le mani quando il tempo ed i miei amori me lo permettono.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...